26 Ottobre 2021

ACLI AREZZO: DROGA E ALCOOL, DALLE ACLI UN QUADRO DELLE DIPENDENZE AD AREZZO

07-03-2017 21:32 - NEWS ACLI TOSCANA - territorio
L´associazione ha attivato da due anni lo sportello contro le dipendenze in sinergia con Gruppo 13
.
Le principali emergenze riguardano i giovani fino a trent´anni per uso di eroina, cocaina e alcool

.

I primi due anni di lavoro dello sportello contro le dipendenze delle Acli forniscono un quadro chiaro delle emergenze sociali vissute ad Arezzo. Questo servizio è tenuto dal Gruppo 13, onlus che opera in stretta sinergia con la comunità di San Patrignano, e vuole offrire un punto di ascolto per coloro che sono affetti da dipendenze e per le loro famiglie, avviando un percorso motivazionale e psicologico di recupero e di reinserimento sociale. Avviato nel marzo 2014, lo sportello ha accolto nell´ultimo biennio tanti ragazzi arrivati autonomamente o indirizzati da strutture come il Sert, affrontando insieme a loro le varie tipologie di dipendenza (droga, alcool e gioco) con l´obiettivo di intercettare tali problematiche e di fornire un supporto per superarle con la prospettiva dell´accompagnamento verso la stessa comunità di San Patrignano. Questo lavoro ha permesso di tracciare un profilo delle dipendenze ad Arezzo che riguardano prevalentemente una fascia d´età molto giovane tra i venti e i trent´anni che, già nell´adolescenza, inizia a fare uso di sostanze pericolose come l´eroina (in forte aumento), la cocaina e l´alcool. «Nei primi due anni di servizio ad Arezzo - spiega Annamaria Carletti, presidente del Gruppo 13 e responsabile dello sportello presso le Acli, - abbiamo lavorato in collaborazione con il Sert e abbiamo registrato un´emergenza superiore a quanto ci aspettavamo: tanti ragazzi, da soli o con le loro famiglie, si sono rivolti a noi e hanno evidenziato l´esigenza di superare una qualche dipendenza. Abbiamo valutato che esistono tante situazione sommerse che fanno fatica ad emergere, dunque il nostro invito è a superare la vergogna e la paura per avviare un reale percorso di recupero necessario per progettare un nuovo futuro».
Lo sportello contro le dipendenze è fruibile gratuitamente ogni giovedì dalle 9.30 alle 12.30, e vuole avviare un progetto di recupero e, eventualmente, di accompagnamento verso San Patrignano. Una recente innovazione è rappresentata dal parallelo percorso vissuto con un gruppo di genitori che hanno i figli interessati dal problema delle dipendenze e che hanno scelto di prendere piena consapevolezza del tema e di strutturare sinergie condivise. «Il dramma delle dipendenze ad Arezzo - aggiunge Stefano Mannelli, presidente delle Acli, - è tornato drammaticamente alla luce pochi giorni fa con la morte del giovane nel parco del Pionta. Queste situazioni nascono dalle più diversificate cause: la fragilità delle persone, la mancanza di dialogo con gli adulti e con i genitori, la scarsa attenzione e l´assenza di ascolto verso la sfera emotiva del ragazzo nel periodo dell´adolescenza che spesso sfociano in atteggiamenti di isolamento e ribellione. In questo senso, lo sportello contro le dipendenze rappresenta un utile servizio alla città, ma è importante anche studiare nuove strategie per prevenire questi problemi, iniziando fin da giovani ad educare ai corretti stili di vita e a promuovere la cultura della legalità».
keyboard_arrow_left
Ottobre 2021
keyboard_arrow_right
calendar_view_month calendar_view_week calendar_view_day
Ottobre 2021
L M M G V S D
27
28
29
30
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
1
2
3
4
5
6
7
L´archivio delle idee ACLI
[]
Note politiche, Position paper, E-book, Report, Dossier
Le ACLI Toscane aderiscono a
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari