16 Ottobre 2021

ACLI AREZZO: LA LEGGE SUI MINORI NON ACCOMPAGNATI E´ EMBLEMA DI CIVILTA´ E UMANITA´

23-02-2017 11:14 - NEWS ACLI TOSCANA - territorio
Le Acli provinciali di Arezzo sostengono la proposta di legge che consolida il principio della legalità
La manovra apre una nuova fase rivolta ad una maggiore attenzione, accoglienza e integrazione

La nuova legge sull´accoglienza e protezione dei minori non accompagnati rappresenta un passaggio di grande civiltà e umanità. A sostenerlo sono le Acli provinciali di Arezzo che ritengono di fondamentale importanza l´istituzione di un nuovo sistema normativo in grado di tutelare i bambini e i ragazzi stranieri che arrivano in Italia, garantendo il pieno godimento dei loro diritti, sottraendoli ai pericoli della criminalità organizzata e garantendogli un futuro dignitoso. La bontà della legge, presentata nei giorni scorsi in città dalla senatrice Donella Mattesini, è stata confermata dalla quasi totalità delle forze politiche che vi hanno aderito con l´obiettivo di consolidare il principio della legalità e di rafforzare la sinergia operativa tra stato e territori.
Questa manovra, tra l´altro, potrebbe aprire una nuova fase rivolta ad una maggior attenzione, accoglienza e integrazione nei confronti di chi, minore, porta già sulle sue spalle una lunga serie di sofferenze e di difficoltà. Per questo motivo, le Acli di Arezzo esprimono perplessità nei confronti delle dichiarazioni dell´assessore comunale Lucia Tanti che ha rivendicato come la giunta abbia deciso di diminuire le risorse destinate al capitolo dei minori stranieri non accompagnati, muovendo la provocatoria richiesta di aumentare i fondi per i controlli piuttosto che per l´accoglienza e la protezione. L´assessore ha fatto richiamo ad un tema importante come quello della sicurezza e della prevenzione, mentre la legge fa riferimento all´importanza dell´integrazione, della tutela e della solidarietà: la politica non può commettere l´errore di confondere i due diversi ambiti ma deve impegnarsi nel perseguirli con un´azione parallela e lungimirante. «Ci auguriamo che Arezzo sposi il clima che ha ispirato questa legge - commenta il presidente delle Acli Stefano Mannelli, ricordando la sensibilità del territorio provinciale che ospita ben centoquarantasei case destinate all´accoglienza. - Temi di carattere sociale così importanti meritano azioni e comportamenti degni di una comunità civile e preparata nel trovare soluzioni concrete, condivise ed efficaci. La matrice cattolica e i valori che caratterizzano la storia del nostro Paese non possono conciliarsi con l´avversione ai deboli e agli stranieri, dunque dobbiamo tutti lavorare perché Arezzo sia pronta ad accogliere le sfide future in clima costruttivo e propositivo».


keyboard_arrow_left
Ottobre 2021
keyboard_arrow_right
calendar_view_month calendar_view_week calendar_view_day
Ottobre 2021
L M M G V S D
27
28
29
30
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
1
2
3
4
5
6
7
L´archivio delle idee ACLI
[]
Note politiche, Position paper, E-book, Report, Dossier
Le ACLI Toscane aderiscono a
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari