09 Maggio 2021

ACLI AREZZO: LE ACLI E LA PARROCCHIA DEL SACRO CUORE ATTIVANO IL "PUNTO FAMIGLIA"

21-06-2016 09:43 - NEWS ACLI TOSCANA - territorio
Le Acli e la parrocchia del Sacro Cuore attivano il "Punto Famiglia"
Lo sportello ha l´obiettivo di accogliere, ascoltare e fornire aiuto alle difficoltà vissute dalle famiglie
I volontari e i servizi delle Acli provinciali saranno a disposizione presso i locali della parrocchia

AREZZO – Le Acli di Arezzo attivano un nuovo "Punto Famiglia" presso la parrocchia del Sacro Cuore di piazza Giotto. Lo sportello, voluto dal parroco don Giovanni Ferrari e realizzato in collaborazione con Luigi Spallacci, ha l´obiettivo di accogliere ed ascoltare le difficoltà vissute dalle famiglie a livello economico, relazionale o di malattie, fornendo loro un´assistenza puntuale e un immediato supporto. Una rete di volontari delle Acli sarà infatti attiva gratuitamente nei locali della parrocchia per porre la propria professionalità e la propria competenza al servizio dei più disparati bisogni familiari, con l´obiettivo di trovare soluzioni e di indicare le possibili strade da percorrere. Il "Punto Famiglia" potrà contare sul supporto dei vari uffici delle Acli (Patronato, Caf e Federazione Anziani e Pensionati), ma sarà strettamente collegato anche ad associazioni cittadine, servizi sociali ed esperti capaci di fornire mediazione familiare, consulenza psicologica e consulenza legale. «La maggior difficoltà - spiega Spallacci, responsabile del servizio, - è spesso di capire a chi ri¬volgersi in caso di bisogno, dunque con il nostro operato ci proponiamo di fornire informazioni e orientamenti certi. La nostra prima azione, dunque, consiste nell´orientare verso ciò che maggiormente serve alle singole persone, assicurando l´ascolto e il supporto di un´associazione come le Acli».
Il "Punto Famiglia" del Sacro Cuore, oltre a Spallacci, potrà contare in un primo momento sulla presenza di Angiolo Chini, Giuliana Politini, Conforta Riccetti ed Ada Vescovi che hanno fornito la loro disponibilità a don Giovanni per intervenire in caso di bisogno, mentre a partire da settembre sarà inaugurato uno sportello fisso che riceverà tutti i giovedì dalle 14.00 alle 16.00. Potranno rivolgersi a questo servizio uomini e donne di tutte le età che attraversano criticità economiche legate al lavoro, criticità relazionali che minacciano l´equilibro tra i membri della famiglia, e criticità culturali legate soprattutto ai rapporti intergenerazionali. «La famiglia è la cellula della nostra società e rappresenta la base del nostro futuro - aggiunge Spallacci, - ma è spesso costretta ad affrontare situazioni di gravi crisi legate a solitudine, difficoltà economiche o si¬tuazioni di violenza. Come Acli ci sembrava doveroso garantire ad ogni famiglia un luogo di ascolto e di accoglienza che possa lavorare, per quanto possibile, per un impegnativo e delicato compito di sostegno a tutti i suoi membri».
[<<] [Maggio 2021] [>>]
LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      
L´archivio delle idee ACLI
[]
Note politiche, Position paper, E-book, Report, Dossier
Le ACLI Toscane aderiscono a
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio