23 Luglio 2021

ACLI FIRENZE: IL PAPA HA LANCIATO UN MESSAGGIO DI STRAORDINARIO RILIEVO. INCLUSIONE SOCIALE NUOVO UMANESIMO

11-11-2015 14:24 - NEWS ACLI TOSCANA - territorio
Le Acli fiorentine, che hanno vissuto con partecipazione, con emozione e con gioia la visita di Papa Francesco, ritengono di straordinario rilievo quanto ha detto sia nella Cattedrale di S.Maria del Fiore, sia allo stadio dove è stato accolto da oltre 50mila persone. "Dalle parole del Papa - afferma il Presidente provinciale Mario Ringressi - abbiamo tratto un insegnamento alto, appassionato di grande forza morale e spirituale".
Le Acli fiorentine, che hanno partecipato all´incontro con i propri dirigenti provinciali e con rappresentanze dei Circoli ma anche con moltissimi iscritti, intendono sottolineare con quanta efficacia il Papa abbia tratteggiato l´umanesimo cristiano mostrandoci che esso ha i caratteri dell´ l´umiltà, (e quindi l´ossessione di preservare la propria gloria, la propria influenza non deve far parte dei nostri comportamenti associativi); del disinteresse, ( come ricerca della felicità di chi ci sta accanto; l´umanità del cristiano è sempre in uscita, non è narcisistica, autoreferenziale); infine della beatitudine. Nelle beatitudini il Signore ci indica il cammino, per arrivare alla felicità più autenticamente umana e divina, quella di chi conosce la ricchezza della solidarietà, del condividere anche il poco che si possiede; la ricchezza del sacrificio quotidiano di un lavoro, a volte duro e mal pagato, ma svolto per amore verso le persone.
Papa Francesco ci ha esortato a lavorare per rendere migliore questo mondo e come qualsiasi vita si decide sulla capacità di donarsi. Quindi è stato forte e incisivo il richiamo a non essere ossessionati dal "potere", anche quando questo prende il volto di un potere utile e funzionale all´immagine sociale della Chiesa. Le beatitudini, - ci dice Papa Francesco - sono lo specchio in cui guardarci, quello che ci permette di sapere se stiamo camminando sul sentiero giusto.
Le Acli fiorentine intendono fare proprio anche all´appassionato richiamo del Papa ad avere capacità di dialogo e di incontro, con lo stile che ci ha indicato: "Dialogare non è negoziare. Negoziare è cercare di ricavare la propria "fetta" della torta comune. Non è questo che intendo. Ma è cercare il bene comune per tutti. Discutere insieme, oserei dire arrabbiarsi insieme, pensare alle soluzioni migliori per tutti".
Papa Francesco ha indicato alla Chiesa italiana l´inclusione sociale dei poveri come via per il nuovo umanesimo in Gesù Cristo, con un forte richiamo a stare in mezzo alla gente ad essere linfa vitale del dialogo. Come associazione ci sentiamo interpellati da questo impegno e ci pare particolarmente incisiva l´esortazione: "dovunque voi siate, non costruite mai muri né frontiere, ma piazze e ospedali da campo."
keyboard_arrow_left
Luglio 2021
keyboard_arrow_right
calendar_view_month calendar_view_week calendar_view_day
Luglio 2021
L M M G V S D
28
29
30
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
1
2
3
4
5
6
7
8
L´archivio delle idee ACLI
[]
Note politiche, Position paper, E-book, Report, Dossier
Le ACLI Toscane aderiscono a
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio