24 Luglio 2021

ACLI AREZZO: UN ERRORE LIMITARE L´INDENNITA´ DI ACCOMPAGNAMENTO AI REDDITI BASSI

27-02-2017 10:13 - NEWS ACLI TOSCANA - territorio
PAOLO FORMELLI
La Fap-Acli esprime contrarietà e preoccupazione verso le parole del presidente dell´Inps Tito Boeri
La proposta crea disagi a numerosi anziani e disabili che necessitano di forme di accompagnamento

Un errore limitare l´indennità di accompagnamento ai redditi bassi. A sostenerlo è la Federazione Anziani e Pensionati delle Acli che esprime contrarietà alle parole del presidente dell´Inps Tito Boeri che ha proposto di graduare i contributi in base alle capacità reddituali delle famiglie, dando priorità ai redditi più bassi a discapito dei redditi più alti. Una pensione media si aggira al di sotto dei mille euro lordi al mese, dunque si presuppone che il cosiddetto "reddito basso" sia inferiore a quella soglia e che, di conseguenza, saranno numerosi gli anziani e i disabili penalizzati dall´eventuale manovra. Una badante regolarmente assunta, infatti, costa tra i 1.200 e i 1.500 euro al mese: togliere l´accompagnamento potrebbe significare ridurre le possibilità di mantenere una tale figura spesso tanto importante come ausilio nello svolgimento anche delle più semplici faccende quotidiane. «Si è fatto ben poco per ridurre i mega-stipendi - commenta l´aretino Paolo Formelli, vicesegretario nazionale della Fap Acli, - per eliminare gli sprechi della macchina pubblica e per avviare una lotta all´evasione fiscale e contributiva, dunque appare iniquo e paradossale tentare di risparmiare a spese degli invalidi non autosufficienti, cioè la categoria più fragile dell´intero assetto sociale. L´entità del problema è già stata colta anche da alcune testate consultabili on-line che, nei titoli degli articoli, hanno sentenziato "Addio all´indennità di accompagnamento"».
Alla luce della sensibilità dimostrata dal ministro del lavoro e delle politiche sociali Poletti, la Fap-Acli si augura che il governo si dissoci da questa proposta per non lasciare molte famiglie in apprensione. Lo stesso appello è rivolto ai soggetti attivi nel Terzo Settore per una protesta collettiva verso questa dichiarazione che suscita preoccupazione e disagio negli strati più deboli della popolazione proprio perché va paradossalmente a colpire coloro che avrebbero maggiormente bisogno di solidarietà e di vicinanza.


keyboard_arrow_left
Luglio 2021
keyboard_arrow_right
calendar_view_month calendar_view_week calendar_view_day
Luglio 2021
L M M G V S D
28
29
30
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
1
2
3
4
5
6
7
8
L´archivio delle idee ACLI
[]
Note politiche, Position paper, E-book, Report, Dossier
Le ACLI Toscane aderiscono a
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio