07 Luglio 2020

IN CORSO A CORTONA IL CONVEGNO DI STUDI DELLE ACLI

19-09-2014 18:26 - NEWS ACLI TOSCANA - territorio

L´allarme delle Acli: la stangata Tasi
si ripercuote su lavoro, famiglie e attività commerciali

Domani l´intervento del ministro Madia


Fanno discutere a Cortona i dati definitivi sulle delibere Tasi elaborati dal Caf Acli
Cortona (Ar), 19 settembre 2014 - Sull´Incontro nazionale di studi delle Acli (Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani) in corso a Cortona (Ar), nel quale si discute di come rilanciare il lavoro e le attività economiche, piombano i dati elaborati dalle stesse Acli tramite il loro Centro di Assistenza Fiscale, CAF Acli, relativi a tutti i Comuni che hanno adottato delibere per fissare le aliquote della Tasi, la nuova tassa sugli immobili. Quasi tutti i comuni che hanno deliberato sulla Tasi, e sono 7405 su 8.057, hanno scelto di applicarla, 6.508, l´87,89% , inasprendola. L´aliquota media risulta infatti quasi doppia, l´1,949 per mille rispetto a quella standard, all´1 per mille, che verrà invece applicata obbligatoriamente nei comuni che non hanno adottato alcuna delibera entro lo scorso 10 settembre. Addirittura 765 comuni, l´11,75% di quelli che hanno scelto di applicare la Tasi, ha applicato una aliquota superiore al 2,5 per mille.


"Valutando nell´insieme le delibere Tasi - commenta Gianni Bottalico, presidente nazionale delle Acli - si percepisce come i Comuni, su cui lo stato ha scaricato gran parte degli oneri delle politiche di austerità, con i tagli ai trasferimenti statali, si siano rivalsi sui cittadini. Ora, se è ammissibile il principio di una tassazione sugli immobili per finanziare i servizi, cosa ben diversa è la situazione attuale dove i comuni usano l´imposizione fiscale sulla casa quasi come una sorta di bancomat, mettendo in forte difficoltà famiglie e imprese, soprattutto i ceti più deboli.

Prendiamo il caso delle detrazioni - osserva Bottalico - : solo poco più di un terzo dei comuni (2.341, il 35,97%) ha ritenuto di dover prevedere delle agevolazioni. Questo è molto grave, contravviene al principio della progressività dell´imposizione fiscale. E se si va a vedere nel dettaglio, le residue agevolazioni sono anche di minore entità. Emblematico è il caso delle detrazioni sui figli. Nel precedente sistema di tassazione sulla casa erano applicate su tutto il territorio nazionale ed a partire dal primo figlio. Con la Tasi solo poco più di un decimo dei comuni (869 , il 13,35%) prevede delle detrazioni extra per i figli e spesso queste detrazioni scattano solo dopo il terzo o quarto figlio. Inoltre, nella metà dei comuni (3.874, il 52,32%), il tributo è esteso anche agli immobili in affitto con la possibilità da parte del comune di far pagare una parte dell´imposta anche agli inquilini.

Va evidenziato anche il fatto - prosegue Bottalico - che il calcolo della Tasi risulta molto più complesso e non appare certo andare nel senso di una semplificazione amministrativa.

Qui a Cortona le Acli stanno discutendo di come rilanciare il lavoro: sotto questo profilo non possiamo fare a meno di notare che l´applicazione della Tasi, che funge da addizionale Imu su immobili agricoli ( in 4.408 comuni, il 59,53% dei comuni) e commerciali e produttivi di ogni tipo (in 3.649 comuni, il 49,28%) finisce per avere delle ripercussioni su quei comparti come agricoltura, l´artigianato, ristorazione ecc. che vengono indicati come settori capaci di creare nuovo lavoro, e di cui si parla molto in vista dell´Expo 2015 sull´alimentazione. C´è una evidente discrepanza - conclude il presidente delle Acli - tra gli annunci per il rilancio dell´economia e le dinamiche reali della fiscalità locale"

L´Incontro di studi delle Acli si concluderà domani, sabato 20 settembre con l´intervento di Marianna Madia, ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione e di Gianni Bottalico, presidente nazionale delle Acli.
[<<] [Luglio 2020] [>>]
LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L´archivio delle idee ACLI

[]
Note politiche, Position paper, E-book, Report, Dossier

Le ACLI Toscane aderiscono a

[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account