13 Agosto 2020

LA FESTA REGIONALE ACLI SU "SVILUPPO; SOLIDARIETA´ E QUALITA´ DELLA VITA"

09-06-2014 13:58 - NEWS ACLI TOSCANA - territorio
"LE ACLI INTERLOCUTRICI ATTENTE DELLA POLITICA E DELLE ISTITUZIONI PER CONFRONTARSI SULLE RIFORME" - HA DETTO IL PRESIDENTE NAZIONALE GIANNI BOTTALICO

"Le ACLI interlocutore attento della politica per svolgere un´azione di confronto e di proposta con le istituzioni a partire dal welfare, dalla riforma del terzo settore e dalle politiche per il lavoro e dalla lotta alla povertà " - ha detto il Presidente nazionale Gianni Bottalico intervenendo alla Festa regionale delle Acli Toscane che si è svolta ad Orbetello e a Porto S.Stefano dal 6 all´8 giugno Ma anche sulla legge elettorale- ha aggiunto Bottalico - le Acli intendono mettere l´accento sulla partecipazione e sul fatto che l´esigenza di governabilità non deve andare a scapito della rappresentanza.. poiché con una partecipazione al voto assai limitata questa problematica si accentua
Il Presidente nazionale ha osservato ,poi, che dopo il risultato delle europee diventano enormi le attese che gli Italiani hanno riposto nel governo guidato da Matteo Renzi" ed ha auspicato che l´Esecutivo sappia sfruttare al meglio la grande apertura di credito che ha ricevuto nelle urne per portare l´Italia fuori dalle attuali sabbie mobili della deflazione, e per guidare con autorevolezza ed efficacia il semestre di presidenza italiano dell´Unione Europea.

La Festa Acli, che ha visto una forte partecipazione in entrambi i giorni, è stata aperta dal Presidente regionale Federico Barni che ha indicato nella scelta del tema "Sviluppo, solidarietà, qualità della vita" l´impegno a coniugare attività produttive, cultura, turismo, salvaguardia del territorio in un sistema integrato che sia a sua volta stile di vita e distretto economico locale.
Solidarietà è il termine centrale del nostro slogan - ha detto Barni - perché unisce gli altri due concetti. Infatti non ci può essere sviluppo né attenzione alla qualità della vita se non c´è coesione sociale e se non c´ è maggiore attenzione alle fasce più deboli della popolazione. Le Acli con l´alleanza contro la povertà danno prova di questa attenzione.

Federico Barni ha poi rilevato che si è voluto dedicare la prima tavola rotonda al rapporto tra volontariato e amministratori locali per affrontare questioni che saranno centrale nel processo di riforma del terzo settore che è stato recentemente avviato e nel quale le Acli intendo essere forza propositiva. Infine, il Presidente delle Acli Toscane si è soffermato sul tema del lavoro (che è oggetto di due apposite tavole rotonde) ricordando che i nostri padri costituenti e fra questi Giorgio La Pira che fu anche tra i fondatori delle Acli vollero dedicare il primo articolo della Costituzione alla repubblica "fondata sul lavoro".

Il Presidente delle ACLI di Grosseto Piercarlo Pennacchini che insieme alla Fap locale hanno curato l´intera organizzazione della festa ha sottolineato l´importanza di parlare ,di ambiente,di politiche sociali e assistenziali di lavoro e sviluppo e integrazione come elementi fondanti della qualità della vita. Pennacchini e Barni hanno ringraziato il comitato organizzatore (Francesca Chielli, Luciano Manganelli, Luigino Fanciulli, Michele Casalini, Francesca Venturini ed un numeroso gruppo di volontari della CRI di Orbetello)
E´quindi intervenuto Mons. Guglielmo Borghetti Vescovo di Orbetello-Pitigliano-Sovana che, commentando il tema della festa, ha rilevato l´importanza che il mondo cattolico sia fortemente impegnato in una società in crisi di valori,troppo spesso poco attenta a chi ha più bisogno di aiuto.

Portando il saluto del Comune di Orbetello, il Sindaco Monica Paffetti ha affermato che la Festa ACLI è un importante occasione per far conoscere il nostro territorio, apprezzarlo ed evidenziare il concetto di solidarietà e volontariato. Sul tema della tutela ambientale,oggetto della tavola rotonda del pomeriggio, il Sindaco Paffetti ha osservato che lo sviluppo deve tener conto dello caratteristiche del territorio e potenziarle come ad esempio per il nostro comune che presenta numerose aree protette. Bisogna ragionare- ha sottolineato il Sindaco- di sviluppo legato alla natura del territorio e di una economia sempre di più Green Economy
La seconda giornata, a Porto S.Stefano, nello storico Piazzale dei Rioni, è stata aperta dal Vice Presidente delle Acli toscane Enrico Fiori il quale ha osservato che anche questa terza Festa come le altre che l´hanno preceduta(Arezzo e Massa) è un modo per fare aggregazione, per stare insieme in un incantevole contesto ambientale ma anche un´occasione di sensibilizzazione sociale e un modo di essere in stretto contatto con il territorio e con la propria base . Dopo i saluti de Sindaco di Monte Argentario e delle altre autorità locali ,è stato affrontato il tema del rapporto tra Pesca, nautica, turismo Sono interevenuti, tra gli altri, il Presidente della Lega Navale di Monte Argentario Lucio Di Lorenzo; un rappresentante del mondo marittimo locale Luigi Scotto assessore all´economia del mare di Monte Argentario) insieme a imprenditori ittici e al Marittimo Porto S.Stefano -Tenente di Vascello (CP) Monica Selene Mazzarese .
[<<] [Agosto 2020] [>>]
LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

L´archivio delle idee ACLI

[]
Note politiche, Position paper, E-book, Report, Dossier

Le ACLI Toscane aderiscono a

[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio