10 Luglio 2020

LE ACLI DI AREZZO PRESENTANO IL LORO MANIFESTO POLITICO

08-05-2015 22:10 - NEWS ACLI TOSCANA - territorio
L´incontro con i cittadini ha permesso di individuare otto impegni concreti per migliorare la città
A muovere il documento è la richiesta di un nuovo rapporto tra il settore pubblico e quello privato

AREZZO - Otto punti per migliorare la città di Arezzo. Ad averli individuati sono le Acli provinciali che, sintetizzando una lunga serie di problematiche cittadine, hanno redatto una loro proposta politica che nelle prossime settimane presenteranno ai candidati a sindaco alle prossime elezioni amministrative. Il documento ha trovato origine dal quotidiano contatto che le Acli hanno con centinaia di persone che si rivolgono agli sportelli del Patronato, del Caf, della Federazione Anziani e Pensionati, della Lega Consumatori e del Punto Famiglia: il loro incontro e il loro ascolto, ha permesso all´associazione di indicare alcune priorità su cui l´amministrazione dovrà impegnarsi. «Proponiamo una riflessione - spiega il presidente provinciale delle Acli Stefano Mannelli, - e una serie di proposte ispirate dal nostro lavoro quotidiano e orientate alla ricerca del bene comune». Alla base del contributo delle Acli c´è la richiesta di un rinnovato incontro in ambito sociale tra il settore pubblico e quello privato. Le difficoltà economiche e i tagli, infatti, non devono condurre ad una mera riduzione dei servizi, ma devono spingere a ricercare nuove soluzioni ispirate al principio di sussidiarietà, che possano coinvolgere l´intera collettività e possano rispondere in maniera corale e responsabile ai bisogni dei cittadini. «In questa fase - continua il presidente, - è necessario far rete e affrontare insieme i problemi della comunità politica e sociale, portando ognuno il proprio contributo. Questo per l´amministrazione implica l´affidamento e la delega di compiti ad un "privato sociale" che, composto dal terzo settore e dall´imprenditoria responsabile, si ponga al servizio della cittadinanza». Arrivando al concreto, le Acli hanno individuato otto ambiti specifici su cui lavorare per la città di Arezzo. Di seguito, in estrema sintesi, le priorità riscontrate: il rilancio economico per creare nuovi posti di lavoro, lo sviluppo del turismo per valorizzare le ricchezze cittadine, il riordino delle società partecipate per rendere più eque le tariffe dei servizi, la lotta alla povertà attraverso nuove politiche per la famiglia, la cura e l´attenzione verso le periferie, la necessità di maturare un rinnovato senso di sicurezza e di integrazione, l´attenzione verso gli anziani e gli investimenti sull´istruzione e la scuola a partire dall´infanzia. «Le Acli - garantisce Mannelli, - assicureranno la loro collaborazione e il loro contributo a coloro che vorranno impegnarsi nel vivere la politica esclusivamente come servizio ai cittadini».

Arezzo, giovedì 7 maggio 2015
[<<] [Luglio 2020] [>>]
LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L´archivio delle idee ACLI

[]
Note politiche, Position paper, E-book, Report, Dossier

Le ACLI Toscane aderiscono a

[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account