11 Agosto 2020

LE ACLI DI GROSSETO HANNO UN NUOVO PRESIDENTE PROVINCIALE, RICCARDO CINELLI. PER APPROFONDIRE LA CONOSCENZA GLI ABBIAMO FATTO ALCUNE DOMANDE

11-01-2015 22:00 - NEWS ACLI TOSCANA - territorio
Anzitutto una sintetica biografia:
Sposato con una figlia, diploma di Liceo Scientifico, Laureato in Economia e Commercio all´Università di Firenze, Riccardo Cinelli è Dottore Commercialista titolare di Studio Commerciale con sedi a Grosseto ed Isola del Giglio, membro di diversi Cda di società di capitali, revisore contabile e membro di diversi Collegi Sindacali, Consulente tecnico del Tribunale di Grosseto, Curatore Fallimentare e Custode Giudiziario per il Tribunale di Grosseto, da diversi anni impegnato all´interno delle Acli grossetane..

E passiamo adesso alle domande sul suo nuovo incarico di Presidente provinciale.

Le Acli di Grosseto : una realtà radicata nel territorio

Le Acli per la realtà grossetana sono sempre state sinonimo di solidarietà e servizi resi ai cittadini e
da molti anni rappresentano un punto di riferimento per gli abitanti della Provincia di Grosseto,
come tutte le associazioni hanno vissuto momenti esaltanti e momenti di crisi ma hanno sempre svolto al meglio il compito di aggregazione sociale e di servizio alla collettività. In questo periodo viviamo una fase poco espansiva dovuta anche alla congiuntura economica che attanaglia il nostro territorio e l´intera Nazione.

Associazione e servizi sono chiamati ad affrontare nuovi bisogni sociali che assillano la gente.

Proprio per questo motivo le Acl i devono ritrovare una nuova spinta che possa far tornare i vecchi
associati e che possa catalizzarne di nuovi e questo tramite il potenzia mento dei servizi resi
contemporaneamente alla predisposizione di nuove offerte che vadano incontro alle mutate esigenze dei cittadini ed alla diversa organizzazione che lo Stato sta mettendo in atto al fine di ridurre le spese; basti pensare al recente taglio fatto dal Governo ai contributi per i Patronati che ha rischiato di distruggere l´intero settore e che comunque, anche se dimezzato, comporterà un ridimensionamento delle strutture a danno sia dei lavoratori impiegati in esse che dei cittadini fruitori dei servizi, finora gratuiti, resi dai Patronati.

Quali prossime iniziative?

Abbiamo pensato per Grosseto una serie di nuovi servizi che le Acl i potrebbero offrire in modo da sopperire alla flessione inevitabile dei fatturati relativi all´offerta classica dei Caf che vi saranno nei prossimi anni per i cambiamenti imposti dal Governo ed avere un nuovo rapporto con la cittadinanza che ha necessità comunque che devono essere soddisfatte e sempre meno risorse per farlo, in questo le Acli devono essere, come storicamente è sempre stato, un´Associazione vicina ai cittadini ed al territorio integrata e solidale con essi, in grado di aiutarli comprendendone le esigenze e cercando di soddisfarle. Questo dovrà essere per il futuro il punto di forza delle Acli Grossetane ma credo dell´intero Sistema Acli.
[<<] [Agosto 2020] [>>]
LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

L´archivio delle idee ACLI

[]
Note politiche, Position paper, E-book, Report, Dossier

Le ACLI Toscane aderiscono a

[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio