10 Agosto 2020

LE ACLI IN TOSCANA: LA GIORNATA DI SISTEMA SU "LAVORO E FAMIGLIA"

04-12-2014 23:32 - NEWS ACLI TOSCANA - territorio
Un documento della Presidenza regionale riassume quanto è emerso dalla giornata di sistema che ha coinvolto le strutture territoriali, i servizi, le associazioni specifiche delle Acli Toscane. In particolare - osserva il Presidente regionale Federico Barni - ci sono linee guida e adempimenti che caratterizzeranno l´azione delle Acli regionali nell´ultimo anno del mandato.

GIORNATA DI SISTEMA DELLE ACLI TOSCANE 25 OTTOBRE 2014 - "LAVORO E DELLA QUALITA´ DELLA VITA DELLE FAMIGLIE"

La Presidenza regionale delle Acli Toscane

-rileva che la giornata di sistema del 25 ottobre u.s. è stata un momento importante di confronto e di messa a punto delle sinergie dei vari settori del sistema Acli.
-per la prima volta abbiamo scelto di non fermarci ad un´analisi generale delle metodologie d´integrazione, ma abbiamo sperimentato come esse possono essere applicate a tematiche significative della nostra attività.
-sottolinea che la scelta del "lavoro e qualità della vita delle famiglie" ha richiesto di affrontare strategie di intervento dei vari aspetti del sistema (associazione, servizi, associazioni specifiche) e dei vari livelli territoriali.
-osserva che l´ individuazione di strategie d´intervento e della relativa progettualità in questo campo è uno dei compiti precipui del regionale, e che è suo compito promuovere al meglio i momenti di integrazione e di interazione dei vari settori.

Si ribadisce che Acli, Servizi e Associazioni specifiche hanno la responsabilità sociale e politica di essere sentinelle del territorio e per questo occorre unità di intenti anche se ci sono percorsi diversi sul piano della operatività ma finalità e obiettivi strategici sono comuni.

Si ritiene importante anche quanto emerso dalla giornata del 25 ottobre sul lavoro come forza che tiene in piedi il Paese, come cultura sociale e come educazione alla cittadinanza.
Da qui la necessità del potenziamento delle sue valenze sociali, della rivalutazione del lavoro di cura e di quello di manutenzione del territorio, del potenziamento del sociosanitario e dell´innovazione sociale per una economia nuova, di creare maggiore qualità del lavoro, perché le imprese che innovano creano buona economia.
Sulla qualità della vita delle famiglie si ritiene che il nostro sistema associativo possa portare un valido aiuto attraverso servizi come il "pronto badante", i punti famiglia, gli sportelli specializzati del Patronato e del Caf (questioni specifiche come nuove norme per i tickets, le imposte locali, interventi sul fondo per non autosufficienza, contributi per asili nido e integrazione affitti etc).

Si recepisce quanto delineato nella sintesi dei lavori di gruppo con particolare riferimento a:

A) Rilancio associativo - creare una proposta concreta e modulabile da offrire ai Circoli attraverso approfondimenti su 1) Cultura del lavoro 2) Servizi al lavoro 3) Cultura del fare anche per dare senso economico, e non solo, alla tessera.

B) Elaborare anche proposte concrete di lavoro con le attività produttive del territorio coinvolgendo la cooperazione sociale e le varie cooperative.

C) Creare strumenti che diano chiavi di lettura ai dati in nostro possesso e permettano analisi di determinati fenomeni sociali e avere strumenti che diano visibilità esterna alle attività del sistema Acli, ma rendano anche conto delle iniziative dell´associazione e del lavoro dei servizi e associazioni specifiche.

D) Approfondire le problematiche inerenti al al funzionamento dei Circoli , al ruolo nuovo che devono avere le strutture di base nel processo d´integrazione del sistema Acli e di come la varie strutture associative e i servizi devono interagire con la rete di 260 Circoli delle Acli toscane, impegnandosi su temi concreti, ma anche intercettando le problematiche territoriali attraverso Circoli e servizi.

E) Potenziare la capacità delle varie componenti del sistema Acli di farsi interpreti dei problemi quotidiani .
Alla struttura regionale è demandato di elaborare un Piano associativo e un Piano dei servizi e potenziare la comunicazione esterna anche nei rapporti con le istituzioni per dare visibilità a quello che si fa sul territorio.
[<<] [Agosto 2020] [>>]
LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

L´archivio delle idee ACLI

[]
Note politiche, Position paper, E-book, Report, Dossier

Le ACLI Toscane aderiscono a

[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio