10 Luglio 2020

LE ACLI TOSCANE A CORTONA: LE DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE BARNI

19-09-2014 21:12 - NEWS ACLI TOSCANA - territorio
In occasione dell´incontro nazionale di studi delle Acli che ancora una volta si svolgerà in Toscana ( Cortona, 18 - 20 settembre e che quest´anno ha per tema I lavoro non è finito. Un´economia per un lavoro buono e giusto". il Presidente regionale Acli Federico Barni , nel porgere il saluto delle Acli Toscane ha sottolineato quanto esso sia cruciale per la nostra società .
Per rimettere il lavoro al centro- ha rilevato Federico Barni - occorre tornare a considerarlo come "possente fattore di realizzazione umana", fattore ,quindi, di pari dignità e di reale eguaglianza tra i cittadini ma questo vuol dire anche riportare i lavoro nei suoi argini fisiologici ovvero bisogna regolamentare gli accessi in modo da evitare le frustrazioni delle attese infinte di concorsi o dei concorsi- lotteria (quelle ad esempio dei mille concorrenti per un posto), riportare a fisiologia il rapporto tra tempi di lavoro e tempo di riposo - pensiamo all´importanza del riposo domenicale per ritrovare valori di socialità e di relazioni umane) infine un lavoro che tenga conto delle compatibilità ambientali e delle esigenze di sicurezza per azzerare (in questo caso non basta dire ridurre) le morti per infortuni e malattie professionali . Perché diritto al lavoro è anche diritto alla vita.
Da qui- osserva il Presidente delle la necessità di porre il lavoro al centro dell´agenda europea e di attuare "una svolta profonda che ci faccia percorrere strade nuove. Proprio in questa capacità di percorrere strade nuove ci è stata indicata da Giorgio La Pira ( pensiamo alla centrale del latte, alla Pignone ai servizi comunali ) . Oggi occorre una grande politica di investimenti pubblici : sulla cultura, sui servizi alla persona, sul fronte del rischio idrogeologico, le infrastrutture.
Creare lavoro, riportare il lavoro al centro della vita sociale non può essere solo un atto da proclamare - sottolinea ancora Barni - ma il risultato di varie iniziative, della capacità di affrontare le criticità con criteri innovativi.
Solo in questo modo si può superare il rischio che in un mondo in cui l´economia finanziaria è sempre più invasiva il lavoro sia considerato un mero oggetto di profitto che non tiene conto del disagio sociale di molti sottoccupati delle famiglie monoreddito, dei molti giovani con contratti precari
Barni ha insistito sulla necessità di ricostruire una socialità che recuperi il valore delle relazioni, in stretto legame con la comunità locale, con le realtà pubbliche e la società civile e con l´ambiente.
Costruire un´economia per un lavoro buono e giusto- ha concluso Barni significa far leva sull´ etica del lavoro orientata al bene comune che è sempre stata un valore fondante delle Acli .
Per questo l´Incontro di studi di Cortona guarda ad un rinnovato impegno a dare spessore a una cultura del lavoro, che è costituita di parole e di idee popolari incarnate nella quotidianità; a restituire spazio e tempo alle esperienze concrete.
[<<] [Luglio 2020] [>>]
LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L´archivio delle idee ACLI

[]
Note politiche, Position paper, E-book, Report, Dossier

Le ACLI Toscane aderiscono a

[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account