13 Luglio 2020

RIFORMA DEL TERZO SETTORE: INTERVISTA A LUCIANO FRANCHI, PORTAVOCE DEL FORUM REGIONALE TOSCANA TERZO SETTORE

22-09-2014 15:03 - NEWS ACLI TOSCANA - territorio
Abbiamo richiesto alcuni pareri sulla legge delega al governo per la riforma del Terzo settore. Iniziamo con il Portavoce del FORUM regionale del Terzo settore Luciano Franchi


Quale giudizio di sintesi sulla legge delega ?

Un grande segno di attenzione ed una grande occasione. E´ da molto tempo che il Terzo Settore ha segnalato la necessità di una riflessione complessiva sulle norme vigenti consapevole che la società intorno a noi è cambiata profondamente, che il ruolo svolto dal Terzo Settore è cresciuto e come ha confermato l´ISTAT con il suo ultimo Censimento il Terzo Settore rappresenta oggi un soggetto importantissimo per dare risposte efficaci a molti dei bisogni espressi dalle nostre comunità e rappresenta anche una percentuale significativa del PIL ed è in grado di dare lavoro qualificato ad un numero sempre crescente di persone.


Quali le innovazioni più significative?

Le attese maggiori sono naturalmente per l´inquadramento normativo e giuridico di questa complessa galassia rappresentata dal Terzo Settore con tutte le sue specificità e tutte le sue contraddizioni. Abbiamo bisogno di semplificazione, di chiarezza di ruoli e di compiti mettendo a sistema le risorse e le potenzialità espresse dal volontariato, dalla cooperazione sociale e dall´impresa sociale. Naturalmente un aspetto determinante è il regime fiscale riservato al Terzo Settore oltre alla stabilizzazione del 5 x 1000 e alla definizione del nuovo Servizio Civile.

Quali le criticità ancora irrisolte?

Una per tutte la certezza delle risorse per dare attuazione a quanto delineato e promesso nelle pieghe della legge delega. Il Terzo Settore ha accolto con grande favore la volontà espressa dal Governo e dal Parlamento di riforma e ammodernamento del Terzo Settore e sono evidenti le aspettative riposte in questo percorso sia sotto l´aspetto quantitativo ma soprattutto qualitativo dei servizi erogati da un settore che con una efficace battuta è stato detto che non si tratta di Terzo Settore bensì di Primo Settore. Ma ora c´è bisogno di certezza di risorse perché non è immaginabile che tutto quanto è stato preannunciato venga attuato senza risorse aggiuntive e soprattutto senza risorse certe e invece l´art. 7 comma 1 della legge delega afferma che dall´attuazione delle nuove norme non debbono derivare maggiori oneri per la finanza pubblica. E questo è senza dubbio il primo e principale nodo da sciogliere.
Documenti allegati
Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell´impresa
sociale e per la disciplina del Servizio civile universale.
Presentato il 22 Agosto 2014
[<<] [Luglio 2020] [>>]
LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L´archivio delle idee ACLI

[]
Note politiche, Position paper, E-book, Report, Dossier

Le ACLI Toscane aderiscono a

[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account