10 Luglio 2020

RIFORMA TERZO SETTORE: DICHIARAZIONE DEL VICE PRESIDENTE NAZIONALE ACLI STEFANO TASSINARI

21-03-2015 19:17 - NEWS ACLI TOSCANA - territorio
Sulla riforma del Terzo settore e sul testo approvato dalla XII Commissione della Camera (Affari sociali) abbiamo chiesto una dichiarazione al Vice Presidente nazionale Acli Stefano Tassinari (che rappresenta la Acli nel Forum del Terzo settore).

Un passo avanti verso l´approvazione della riforma. Come giudichi le modifiche apportate al testo?

TASSINARI: Al momento il percorso di definizione della riforma è ancora lungo e molto dipenderà anche dai decreti legislativi nei quali si definiscono i dettagli. Si tratta infatti di una legge delega.
Fermo restando una valutazione frutto di un meno rapido approfondimento potremmo dire che il testo viene in alcuni aspetti ulteriormente migliorato. In particolare si definisce abbastanza bene cosa sono gli enti di Terzo Settore tracciando una cornice di senso che tiene conto sia dei tratti che lo contraddistiunguono che delle differenze e della molteplicità delle esperienze che lo animano.
Pare inoltre che sia maggiormente rimarcata la necessità che l´impresa sociale si ispiri a criteri di non lucratività evitando che per °sociale° si intenda un tema e non anche un modo di essere e agire. Col rischio che domani potremmo ritrovarci anche un´organizzazione con proprietari che le tasse preferiscono pagarle in qualche paradiso fiscale.
E infine alcune possibili strade di promozione abbracciano tutti i tipi di enti.
Merita anche di essere menzionato l´inserimento della previsione di forme di autocontrollo, opportunità e responsabilità da cogliere e che proprio come Acli e come Forum abbiamo proposto perchè, non solo in questo campo, la complessità delle esperienze e dei contesti esige una maggiore responsabilizzazione e partecipazione dei soggetti che ne sono attori per evitare le derive opposte di leggi troppo rigide o fatte solo su misura dei grandi enti oppure, l´inefficacia delle norme sia nel promuoverne l´iniziativa che nel contrastarne le esperienze finte e opportunistiche.

RIPORTIAMO DI SEGUITO LA COMUNICAZIONE PERVENUTACI DAL FORUM NAZIONALE DEL TERZO SETTORE SUGLI GLI EMENDAMENTI APPROVATI DALLA XII Commissione della Camera dei Deputati

ALLEGATO 1
Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell´impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale. C. 2617 Governo, C. 2071 Maestri, C. 2095 Bobba e C. 2791 Capone.
EMENDAMENTI APPROVATI
All´articolo 4, comma 1, sostituire la lettera d) con le seguenti:
d) previsione di forme di remunerazione del capitale sociale e di ripartizione degli utili, da assoggettare a condizioni e limiti massimi, differenziabili anche in base alla forma giuridica adottata dall´impresa, in analogia con quanto disposto per le cooperative a mutualità prevalente, che assicurino in ogni caso la prevalente destinazione degli utili al conseguimento degli obiettivi sociali;
d-bis) previsione di specifici obblighi di trasparenza e di limiti in materia di remunerazione delle cariche sociali e di retribuzione dei titolari degli organismi dirigenti;
4. 22. (nuova formulazione) Patriarca, Amato, Capone, Grassi, Mariano, Albini, Argentin, Sbrollini, Piccione.
Al comma 1, lettera c), sopprimere le parole: determinazione del relativo limite di spesa in coerenza con le risorse disponibili,.
6. 17. Beni, Capone, Grassi, Mariano, Albini, Argentin.
Al comma 1, lettera c), sostituire le parole: razionalizzazione dei soggetti beneficiari con le seguenti: razionalizzazione e revisione dei criteri di accreditamento dei soggetti beneficiari.
6. 18. (nuova formulazione) Beni, Capone, Grassi, Mariano, Albini, Argentin, Carnevali.
Al comma 1, alla lettera f), sostituire il punto 3 con la seguente lettera:
f-bis) istituzione di un fondo rotativo destinato a finanziare a condizioni agevolate gli investimenti degli enti del Terzo settore e delle imprese sociali in beni strumentali materiali e immateriali;
6. 10. (nuova formulazione) Nicchi, Matarrelli, Marcon.
All´articolo 6, comma 1, lettera i), aggiungere in fine le seguenti parole: e il divieto di distribuzione anche indiretta degli utili e fatte salve le condizioni di maggior favore relative alle organizzazioni di volontariato, cooperative sociali e organizzazioni non governative.
6. 102. Il relatore.
[<<] [Luglio 2020] [>>]
LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

L´archivio delle idee ACLI

[]
Note politiche, Position paper, E-book, Report, Dossier

Le ACLI Toscane aderiscono a

[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account