18 Maggio 2021

ACLI AREZZO: Riflessioni della FAP Acli per il 1° Maggio, Festa dei Lavoratori

30-04-2021 09:11 - NEWS ACLI TOSCANA - territorio
Il 1° maggio non è solo un'esercitazione celebrativa o retorica. Oggi in particolare, dopo quasi due anni di sofferenza pandemica, con il ricordo e la tristezza delle migliaia di morti di Covid19, dobbiamo esercitare anche la memoria per riportare il Paese ad un progetto unitario e comunitario.

La festa del 1° maggio vuole sottolineare lo spirito repubblicano dei valori costituzionali prodotti anche dai lavoratori in Italia e nel mondo. Deve essere un'occasione di riflessione e di speranza per le nuove generazioni che da troppo tempo sono senza lavoro, per i sei milioni di pensionati che vivono con la famiglia sotto la soglia della povertà, per tutti i lavoratori che stanno attraversando momenti di difficoltà e rischiando anche il loro futuro. Deve essere un'occasione per immaginare un futuro sviluppo concreto, utile e qualificato.
Vorremmo tranquillizzare su un fatto: la FAP non si definisce sindacato dei cittadini o avvocato del popolo come è successo con altre sigle sindacali negli anni '80. Vorremmo chiarire che non possono esistere un sindacato dei cittadini o un avvocato del popolo. Vorremo ricordare, infatti, come siano le istituzioni democratiche l'unico e vero sindacato dei cittadini e difensore del popolo. Può però, al contempo, esistere un sindacato che tutela meglio i pensionati, i lavoratori che sono anche cittadini-consumatori e i diritti universali di cittadinanza che sviluppino la coerenza. Per questo ci appassiona discutere e confrontarci sul merito perché è dal merito e solo dal merito che si misura la volontà e la capacità di dare risposte a tutti.
Quindi, in occasione di questa festa sindacale, vorremmo ricordare e omaggiare gli uomini che hanno inciso nella storia della nostra nazione quali Achille Grandi, Giuseppe di Vittorio o Bruno Buozzi. E tra questi, non vorremmo dimenticare Piero Calamandrei, propulsore della nostra Costituzione che diceva: “è compito di rimuovere gli ostacoli che impediscono il pieno sviluppo della persona umana, come dare il lavoro a tutti, dare una giusta retribuzione a tutti, dare una scuola a tutti, dare a tutti gli uomini e a tutte le donne la dignità. Soltanto quando tutto questo sarà raggiunto, si potrà veramente dire che la formula contenuta nell'Articolo 1 della nostra Costituzione (L'Italia è una Repubblica fondata sul Lavoro) corrisponderà alla realtà”.
Viva il primo Maggio!!!




[ << ] [ Giugno 2021 ] [ >> ]
LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930    
L´archivio delle idee ACLI
[]
Note politiche, Position paper, E-book, Report, Dossier
Le ACLI Toscane aderiscono a
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio