LE ACLI TOSCANE AL FUTURO, UNA RIFLESSIONI SUI GIOVANI E LE GIOVANI NEET IN TOSCANA, a cura di Grazia Ambrosino

25-11-2021 15:55 -

Nell'opuscolo in allegato, si è provato a dare un piccolo contributo alla riflessione post pandemia sul futuro educativo e lavorativo delle giovani generazioni.

Le Acli Toscane all'indomani del 26° Congresso nazionale incentrato sul tema delle disuguaglianze che sono state amplificate e ritracciate come ferite aperte dalla pandemia, non si possono non interrogare sugli strumenti per sostenere il riscatto socio-lavorativo in particolare di giovani e donne, attraverso un lavoro incessante su educazione, cultura, life long learning. È questo il momento giusto per aprire una riflessione sul futuro e su come utilizzare i 196 miliardi di Next Generation, il programma di maxi-prestito europeo di contrasto ai danni del Covid-19.

Già il 13 gennaio 2021 le Acli della Toscana chiedevano un Tavolo Regionale per parlare della distribuzione dei fondi del Recovery a favore dei giovani e aderivano a una petizione di Change dal titolo provocatorio “Uno non basta” riferendosi alla percentuale dell'1% dei fondi europei che il Governo italiano prevedeva di destinare a politiche lavorative per i giovani, scegliendo - ancora una volta - di sottovalutare l'investimento nel proprio futuro.

Senza tralasciare gli importanti strumenti che, già ben prima della crisi sono stati ideati a livello nazionale e hanno ricevuto copertura normativa e finanziaria, sarà importante partire proprio da questi ultimi per estendere e adattare le possibilità a fasce di popolazione più ampia, valutando i profili dei target cui estenderle e immaginando anche strumenti parzialmente differenti in funzione delle diversità ( di genere, di cultura, di diversa abilità, di progetto migratorio).

Le riflessioni che proponiamo sono frutto di una osservazione pluriennale relativa al target di riferimento definito NEET e di un pensiero condiviso a livello nazionale nelle strutture di ENAIP- Nazionale Ente Acli Istruzione professionale- Forma, ma anche di una osservazione territoriale orientata sui servizi che accompagnano e accolgono la popolazione giovanile di ambo i sessi, (CAG, Case famiglia, IeFP, assistenza domiciliare).

Su RADIO INCONTRO PISA FM 107,75, il giorno 25 Novembre dalle ore 19.00 alle 19.30 si svolgerà in diretta un incontro su questo tema a cui parteciperanno:

Grazia Ambrosino, la curatrice di questa ricerca
Elena Pampana, Acli Toscane
Paola Vacchina, Presidente di Forma
Irene Gotti, Cooperativa Soc. Arnera