FRANCESCO POTESTIO E´ IL NUOVO PRESIDENTE DELLE ACLI PROVINCIALI DI FIRENZE

22-03-2016 11:48 -

Francesco Potestio, 61 anni, è il nuovo Presidente provinciale delle ACLI di Firenze. Succede a Mario Ringressi che ha lasciato l’incarico dopo il doppio mandato.
Francesco Potestio,di Sesto Fiorentino, sposato, (un figlio e una nipotina), è stato capo unità operativa Enel fino al momento della pensione.
Nelle Acli è stato Presidente del Circolo di Sesto, quindi Vice Presidente provinciale vicario. Tra le sue deleghe quella dello Sviluppo associativo.
Accanto a Potestio, un Consiglio di Presidenza notevolmente rinnovato con l’ingresso di vari giovani dirigenti. VICE PRESIDENTE VICARIOe responsabile sviluppo associativo: Francesco Failli VICE PRESIDENTE: Giulia Fiorini RESPONSABILE AMMINISTRATIVO: Andrea Tognetti
SEGRETARI CON DELEGA: - Leonardo Cappellini, coordinamento di Sistema;- Chiara Meriggi, Politiche sociali, progettazione e Formazione ;- Lori Pecchioli, Cammino di vita cristiana

Faranno parte della presidenza senza diritto di voto: Sergio Parrini ( segretario prov.le FAP), Pasqualetti Leonardo ( Presidente CTA), Petronela Murariu ( Responsabile ACLI Colf) e la rappresentante del Coordinamento Donne.
COLLEGIO PROVINCIALE REVISORI DEI CONTI
- Nicola Bernardini - Andrea Meli - Luigi Tortoli Supplente: Paolo Santurro
RAPPRESENTANTE PROVINCIALE NEL CONSIGLIO REGIONALE:
- Gabriele Parenti

Fra i primi compiti della del Presidente e della sua squadra Presidenza il trasferimento nella nuova sede
(La “casa” delle Acli) che per la prima volta riunirà tutte le funzioni associative,i servizi (Patronato,Caf) le associazioni specifiche(Unione sportiva, Fap,Acli Colf, del sistema Acli provinciale.
Inoltre, un’azione sul territorio per essere in grado di “aprire le porte dei nostri circoli
aprire le porte dei nostri circoli e guardare fuori, saper leggere i bisogni e di conseguenza agire e rispondere alle aspettative” per poter affermare concretamente -sottolinea Potestio - .
i nostri valori e la nostra missione, che guarda ai problemi sociali e soprattutto ai più bisognosi sulla base del concetto espresso daovvero "La realtà è più importante dell’idea".
Quindi il neo presidente ha parlato del Punto Famiglia , ormai consolidato a Firenze ma che può essere “esportato” sul territorio, così come nei Circoli devono essere presenti promotori sociali. Inoltre, il servizio civile strumento per costruire quella consapevolezza da parte dei giovani di appartenere ad una comunità per condividere un percorso, un progetto sociale […] per coltivare un senso civico che matura dal di dentro.
Particolare rilieivo
Uno tra tutti la costituzione nei circoli dei promotori sociali.
.Molti presidenti di circolo indicano come prioritario che i servizi siano presenti nei nostri circoli, c´è la consapevolezza che è una necessità imprescindibile per una crescita reciproca di adesioni e di sviluppo per i nostri servizi.
Particolare attenzione Potestio ha dedicato al tema della comunicazione che deve far leva sul sito internet e sui social ma deve puntare su canali specifici per la comunicazione interna in modo da avere un contatto costante con i soci ed un Feedback che diviene strumento di partecipazione di scelte condivise.